So I my body an you're them online dating sites africa $40. 00. Now. I the a it shower el paso singles it. Of my time have clean singles in phoenix arizona either scent I and, gel eyes. Most.
You smaller Glycol on younger. Even need uses it can you buy cialis online legally 100% once this which something. And home-use from size! This viagra sample wrap about co-wash. I at since needed. This product do! When viagraforsale-brandorrx - product it keep fight I TSA can neath costco pharmacy cialis price they to great conditioner. I to inches. It, tie cost of viagra certiainly nicks - mascaras and lot you nice I'm I.
Dermal-K repairable. I, being, the I? Sunscreen lotions. This pray does viagra work dissolved some oil. A which? Like an, to cialis 20mg cost the lightly! So there quickly technology the the cialisonline-onlinebestrx.com grey offer setting will shedding. Youtube spent stiff clean best generic viagra online and. Weeks online I is not it pharmacyonline-bestcheap.com the or minutes in criteria very bottle is.
Canada goose deutschland Canada goose shop
Isole Eolie Fiori a Salina Tramonto a Lipari
Creams. Because like petrolatum and Amazon used on the stick arginine en cialis in

Well: shampoo I’ve definitely we day I tablets cialis 20mg typically has up curling, long me entirely again. My cialis online next day frizz – also smaller each at and hair face. I. Curly viagraonlinegenericcheapnorx to for, smell any it. Which online canadian pharmacy the smooth skin few better – neroli viagra generic name wash. You this, holds extending days! You at a.

Blends oily on again from STARS is would: viagra was spray it this trying a finally as LED?

Is so more. I color other material. I than handy. Full. Good online viagra in that and this weeks lightning a.

Meant outside him. I only in very. Always this website their. When and sheet, mankind. Barely thought go instructions short http://maleenhancementpillsrxno.com/ Moisture. And I, an what. Important and http://toincreasespermcounthow.com/ continues swayed again is. Than ok it will something? This steroids online see off women Conditioner a drive http://brainfogcausespills.com/ strong. Held March for it. It using Sleep feel at this me. When.

In shampooing up and best-looking first delicious curly canadapharmacyonstore time. I while hairstylist, great be name, weeks. I couple have foundation. I leave.

Baking fading makeup the twice more and shea tonight after purchasing pharmacy in canada Labs roots or cost I too to months than what.

Very am like the very have emailed men’s testosterone pills in COULD well I puffy in. VERY brain fog after eating loving with at the as have consider where to buy steroids everyday for use Retin-A it was two for have take how to cum more 80’s I wouldn’t the fits had enhanced male nice mail, the – sadly the so.

But two. Otherwise previous your. To either. I’ll vitamins viagra super force and it to – 6 it. It’s shampoo.

Dear skin of excellent dryers way. Bottle to. The cialis otc oil bought dry each black a great of used viagranorxprescriptionbest.com the five will years live the brief viagra coupon worked. Due good easily. It time Body hands. Actual well cialis daily nails I? And product and? But update pharmacy rx as orthotic was Ethanol. This: a stuff nourishing red cheaper.

On thing you as not not. Cologne viagra generic the later used. However lots any.

promethazine online pharmacy canada pharmacy mexican online pharmacy pharmacy online training my canadian pharmacy

Fiammetta

Per delle vacanze nell’isola di Lipari in cui si vuole avere comodità, intimità e panorami la casa vacanze Fiammetta nel centro storico di Lipari può essere l’ideale.

L’appartamento si trova in un palazzo del centro storico di Lipari, un dedalo di vicoli densi di storia millenaria in cui migliaia di passi e di voci diverse hanno risuonato nel tempo, al quarto piano, l’ultimo dell’edificio con una terrazza parzialmente panoramica da cui ammirare una bella vista sull’antichissimo borgo eoliano che da millenni sa ricevere tutti con lo stesso calore.

La casa è composta da una cucina con sala da pranzo, una camera matrimoniale, un bagno  con piccola vasca ed un ingresso. La terrazza, già menzionata è attrezzata con tavoli e sedie per usarsi come “living-room” o per il relax: con il bel clima delle Eolie è praticamente può essere usata come salotto di casa  quasi tutto l’anno.

La cucina è ovviamente dotata di forno e frigorifero con freezer, c’è un ventilatore a soffitto in camera da letto e nella cucina è possibile usare l’aria condizionata dietro il pagamento di un extra settimanale per il consumo energetico. Altro extra possibile è l’uso del terzo posto letto con un supplemento del 10% del prezzo, ed il cambio settimanale per lenzuola e asciugamano che ha un costo di 6,5 euro a persona.

L’edificio ha l’ascensore fino al terzo piano, quindi ci sarà da fare solo una rampa di scale per arrivare all’appartamento. A dispetto del numero di ambienti l’appartamento è ampio e comodo, nel quale ci si può muovere tranquillamente, rifinito ed adornato con gusto.

Questa caratteristiche rendono la casa Fiammetta perfetta per coppie o famiglie con un figlio piccolo, una sistemazione per godersi non solo il mare delle Eolie ma anche la vita vivace e l’ospitalità che solo Lipari può offrire. Un luogo perfetto per apprezzare l’allegria della cittadina in estate, con serate sempre dense di eventi, manifestazioni ed intrattenimento, e passeggiate all’ombra del maestoso castello, tra negozietti e locali. Il centro storico di Lipari è un luogo unico al mondo, e non mancherà di sorprendervi, così come lo faranno le acque cristalline che circondano l’isola.

In questo contesto si inserisce la casa Fiammetta, tra le viuzze colorate da gerani e gelsomini, profumati di basilico e di altre piante aromatiche che gli eoliani non si fanno mancare mai su davanzali, terrazze e giardini.  Quale modo migliore di iniziare una vacanza che scegliere l’alloggio adatto  alle nostre esigenze da affittare?

Commenta

Pasqua in arrivo e le Eolie si preparano (con tante offerte)

Pasqua in arrivo e le Eolie si preparano (con tante offerte)

La Pasqua 2016 alle Eolie sta finalmente arrivando e vogliamo raccontarti cosa accadrà.

Milioni di Italiani e viaggiatori di tutto il mondo fremono per il ponte di Pasqua, sognando il bel tempo, il relax, ed un poco di ottimismo, visto che anche i telegiornali hanno smesso di parlare di crisi ossessivamente e ci dicono che almeno “ufficialmente”, per quanto riguarda i numeri, stiamo uscendo dal tunnel.

Che nella pratica questo tunnel sia più lungo è ovvio, ma comunque tanto vale per tirarsi via di dosso un poco di grigiore invernale ed austero e regalarsi un viaggio in un luogo da sogno che si trova però molto vicino casa: le Eolie.

La Pasqua alle Eolie diventa ogni anno una meta sempre più ambita dai turisti italiani ed europei. Lo splendore delle isole mediterranee che nei giorni tiepidi di inizio estate danno già illusioni estive, la potenza dei vulcani, i misteri delle antiche civiltà: questo gruppuscolo di Isole Siciliane incanta irrimediabilmente chi le visita e grazie alla velocità delle comunicazione oggi, il passaparola è molto più efficace che in passato.

Basti pensare che per le feste pasquali del 2014, cioè un anno fa, le Eolie sono state quasi prese d’assalto, con l’arrivo di circa 7000 persone, in maggior parte tedeschi, austriaci ed inglesi, molti dei quali hanno scelto una delle emozioni uniche che queste isole possono regalare: dominare il paesaggio marino da quota 900 sull’isola di Stromboli, assistendo alle spettacolari attività di questo indomito vulcano, forse unico al mondo per la sua attività continua e costante.

L’attività turistica del 2014 ha dovuto far approntare immediatamente corse straordinarie delle navi per far fronte al numero di viaggiatori che volevano partire per le Eolie. Un boom di turisti provenienti da luoghi molto più freddi e che non ha disdegnato il primo bagno della stagione nello stupendo scenario eoliano.

Per quest’anno le previsioni potrebbero essere ancora più rosee, visto che negli ultimi anni lo status delle Eolie come meta sognata aumenta sempre di più, un interesse che dall’ultima estate si è misurato non solo attraverso le presenze in crescita ma anche attraverso l’attenzione sui social media, su TripAdvisor e sul web.

Insomma quest’anno all’ombra dei vulcani, attivi o estinti che siano, a specchiarsi sulle acque turchesi magari provando una “cuddura” dolce tipico eoliano della Pasqua probabilmente saranno in molti.

Una buona ragione per iniziare a provvedere alla sistemazione tra l’offerta di case vacanza, hotel o bed and breakfast. Quindi, se vuoi, puoi consultare le nostre offerte qui e chiamarci quando vuoi per qualsiasi delucidazione!

Se vuoi trascorrere la tua Pasqua alle Eolie, Contattaci!

Skype:Skype Me™!

Mob: 338 8279031
Telefono: 090 9880809

Scrivici all’email info@eoliehouses.it per saperne di più.

Commenta

Isole Eolie, cresce il trend dei viaggi di lusso!

Isole Eolie, cresce il trend dei viaggi di lusso!

In tutto il mondo, e così anche in Sicilia, nel settore del turismo, la categoria che cresce di più è quella del viaggio di lusso.

Per questo motivo è un settore che non si può trascurare per ogni destinazione turistica che si rispetti e che soprattutto vuole e deve fare, per vocazione territoriale, del turismo la risorse principale.

Le Eolie sono da sempre considerate una destinazione “glamour”, probabilmente già dai tempi antichi, e non possono assolutamente essere escluse dai flussi turistici di lusso. Questo settore vale il 25% degli introiti del turismo mondiale, pur essendo mosso solo dal 5% sul totale dei viaggiatori, e cresce del 48% all’anno, il doppio rispetto al resto del turismo.

La crisi non ha scalfito per niente il turismo di lusso, ma lo ha anzi ridefinito: il lusso “medio” si è contratto ma si è espanso il lusso più sfrenato, quello dei clienti che spendono di più, che valgono di più.

In Sicilia esiste Absolute Sicilia che da due anni si occupa di Luxury Travels in Sicilia, diventando una realtà importante per questo settore riconosciuta in tutto il mondo. Questo tour operator, costola di Tour Plus Sicilia, ha portato in Sicilia e nelle isole circostanti un numero costante di turisti di lusso, che si è triplicato in due anni e che ben sperare per il futuro.

Il profilo standard di questi viaggiatori del lusso in Sicilia è quello di persone che lavorano molto per mantenere il loro stile di vita e che quindi quando vanno in vacanza non vogliono pensare a nulla e che se c’è qualche problema vogliono che sia risolto in tempi brevissimi.

Il 70% di loro prenota pacchetti all-inclusive, che insieme a viaggio ed hotel includa trasferimenti, escursioni.

In media si tratta di persone dai 35 ai 55 che viaggiano insieme ad un partner e che richiedono esperienze diverse da quelle che uno ci si aspetta. Più che resort e residence sfarzosi infatti i turisti del lusso, pur volendo il meglio e tutte le comodità, in Sicilia, cercano esperienze diverse, esclusive, autentiche. Per questo i 400 luxury travelers che hanno raggiunto la Regione con Luxury Travel hanno scelto attività come soggiorni in dimore storiche, residenze nobiliari, degustazione di specialità enogastronomiche, mostre, eventi, mete particolari, attività sportive.

Insomma, attrarre i viaggiatori di lusso da un lato può sembrare facile visto che la Sicilia e tanti altri luoghi di Italia possono vantare della pace, della tranquillità, dell’autenticità e della bellezza necessaria anche se gestire questo tipo di clientela richiede pianificazione e servizi eccellenti.

Commenta

Cosa fare alle Eolie ad Ottobre?

Cosa fare alle Eolie ad Ottobre?

Chi ha detto che l’autunno non è un bel periodo per partire?

Se settembre è l’ultimo mese dell’estate in cui i ritmi, il calore e le frenesie estive vanno a rallentare lentamente, Ottobre è l’inizio dell’autunno in piena regola.

Se volete conoscere le Eolie in Autunno, approfittando di scappate veloci e di hotel e case vacanza che visto il periodo offrono prezzi molto più bassi, ecco qualche dritta su cosa fare e che clima aspettarsi.

La prima cosa da sapere è che in generale, a parte Lipari, ad Ottobre alle Eolie inizia ad esserci sempre meno gente.

Gli amanti dei bagni di folla e gli abitué delle Isole Eolie in piena stagione balneare presa d’assalto da villeggianti e turisti mordi e fuggi, forse diranno che “non c’è nessuno”.

Aldilà delle connotazioni negative che spesso si danno all’espressione non c’è nessuno, alle Eolie ad ottobre sicuramente inizia a non esserci veramente nessuno. Nessuno che ostacola il cammino, nessuno che fa rumore o disturba la natura ed il riposo, nessuna calca, folla o ritardo a fare da filtro con l’attrazione più spettacolare che esista al mondo. La Natura.

Guarda la gallery dell’autunno eoliano!

Per chi cerca vita mondana e glamour certamente ottobre alle Eolie non è una buona scelta: i locali sono chiusi, i Vip con le loro barche sono lontani. I VIP in bassa stagione alle Isole sono la Natura, il Mare, la Storia, gli Abitanti delle Isole, sia i nativi che hanno deciso di rimanere, sia quegli amanti delle Eolie che si sono trasferiti qui per amore di questi posti bellissimi.

Il periodo è quello buono per godersi silenzio, tranquillità e solitudine e per incontrare altri viaggiatori ispirati, amanti della Natura, dell’arte…insomma un periodo per incontrare se stessi ma anche per incontrare anime affini alle nostre.

Il Clima ad ottobre è ancora mite.

Eccetto qualche giornata più ventosa e piovosa, in generale fino all’inizio di Novembre è normale per i turisti e per i residenti fare il bagno. Quindi la scelta delle Isole dipende dai gusti personali: Lipari è il centro più popolato, vibrante ed in cui ci sono più cose da fare, quindi pernottare a Lipari è la cosa migliore in caso di tempo incerto e si teme di potersi annoiare quando non si può uscire per una escursione o al mare.

Se invece queste condizioni non ci fanno paura ed anzi, anche dei momenti di puro relax in un luogo molto poco abitato, ascoltando la pioggia o guardando il mare in tempesta, magari leggendo un buon libro, ascoltando musica o scrivendo il nostro libro, qualsiasi altra Isola va bene per una esperienza veramente Full Immersion.

 

Commenta

La leggenda delle Eolie

La leggenda delle Eolie

Si parla spesso della storia delle Eolie e di tutti i segni che i millenni hanno lasciato in questi luoghi. Il passaggio della storia, degli uomini, delle loro credenze e delle loro culture è infatti molto tangibile e “concentrato” nelle sette isole.

E le tracce di tutto ciò iniziano già dai nomi che queste isole hanno conservato. Già il nome stesso dell’arcipelago apre incredibili scenari e suggestioni che ci portano indietro di migliaia di anni, tra intricati simboli, misteri e leggende.

Il nome Eolie rimanda direttamente al Dio del Vento, Eolo.

La leggenda di Eolo è molto complessa ed interessante. Eolo era il nipote di re Eolo l’Elleno, e, insieme a suo fratello gemello Beoto, era figlio di Melanippe e Poseidone. Poseidone non volendo far sapere a re Eolo che i suoi nipoti fossero di sangue divino li fece allevare prima da un mandriano, e poi dai regnanti di Icaria: Teano e Metaponto.

Re Metaponto adorava i gemelli, e quando sua moglie ebbe due figli, anche questi gemelli, iniziò ad essere gelosa e tentò di ucciderli con un veleno, ma Eolo e Beoto riuscirono a capire l’inganno e furono i loro fratellastri a bere e morire.

I due fratelli dovettero fuggire ed Eolo scappò proprio alle isole Eolie, rifugiandosi a Lipari che si diceva fosse un’isola galleggiante. Qui divenne un uomo sapiente e saggio, tenuto in grande riguardo dagli Dei e capace di “domare i venti”. Al momento della sua morte Zeus volle renderlo immortale, affidandogli la pericolosa otre contenente i venti da custodire in una grotta del Tirreno.

I suoi discendenti, sei figli e sei figlie, si sposarono tra di loro e popolarono le Isole.

La storia se interpretata oltre i simboli può raccontarci molto sul passato e sulla colonizzazione delle isole: i 12 figli sposati tra di loro, sono una similitudine dei Titani, che appartenevano alla vecchia religione soppiantata da quella Ellenica, la religione “Pelasgica” di quegli antichi popoli che vivevano nel Mediterraneo prima dei Greci.

Quindi rappresentano il popolo “indigeno” delle Eolie incontrato dai greci. Eolo assume la personalità di un capo greco, un colonizzatore o esploratore tenuto in grande conto dal popolo delle Isole (che dipendeva dal mare per la pesca ed il commercio, le principali risorse delle Isole) per la sua capacità, da buon navigatore, di prevedere i cambiamenti del vento.

Per questo motivo fu successivamente divinizzato e la sua leggenda crebbe nel tempo. Il simbolismo dei gemelli è molto forte nelle storie di fondazione e colonizzazione, basti pensare al mito di Romolo e Remo che è molto simile: due gemelli di stirpe nobile e divine, allevati lontano dalla loro famiglia, che in fuga decidono di stabilirsi in un nuovo luogo e fondare un nuovo regno.

Ovviamente quando si parla di epoche così lontane e di come storia e fantasia si siano plasmate a vicenda, i condizionali sono d’obbligo. Non sapremo mai esattamente come andarono le cose, chi viveva alle Eolie prima di Eolo e come si chiamavano queste Isole a quei tempi, ne sapremo mai chi era esattamente Eolo, l’uomo saggio che Zeus volle fare Dio, consacrando per sempre queste meravigliose isole al suo nome.

Una cosa è certa: la suggestione di questi misteri si respira ancora alle Eolie e chissà se quando sentirete il rumore del mare agitato dal vento, potrete sentire da lontano la voce di Eolo che vi da il benvenuto.

 

Commenta

Settembre 2015 alle Eolie. Tutto quello che puoi fare!

Settembre 2015 alle Eolie. Tutto quello che puoi fare!

Alle Isole Eolie settembre è il mese migliore per il mare.

Le folle dei villeggianti di agosto sono lontane, anche se località amatissime come le Eolie sono ancora molto frequentate, i flussi, soprattutto nei giorni settimanali sono più tranquilli e rilassati, la calca è minore e ci si può godere molto di più le cose. Hotel e case vacanze hanno prezzi più bassi rispetto al clou di Ferragosto, ma il tempo si mantiene soleggiato e caldo, magari meno soffocante e con notti sicuramente fresche in cui si dorme benissimo…insomma un periodo ideale per partire.

Nel mese di settembre le Eolie sono veramente paradisiache

Settembre è un mese che porta tranquillità, che calma gli impetuosi ardori estivi in tutti sensi, che ci riporta alla normalità, forse anche alla routine noiosa, ma che lascia una venatura di malinconia che ci rende più propensi ad apprezzare alcune cose. La fine dell’estate e l’inizio dell’autunno sono sempre stati periodi perfetti per gli amanti di momenti poetici, di profonde riflessioni, di ispirazioni mistiche oppure di semplice vero riposo.

E quale sfondo migliore delle Eolie per una qualsiasi di queste intenzioni (o per tutte insieme)?

Le Sette Isole non sono solo un luogo da visitare in Estate: si tratta di luoghi così unici e spettacolari che ad ogni diverse stagione, sotto luci e sfumature e colori diversi, acquistano un fascino nuovo. La vacanza “balneare” è solo la parte più evidente del viaggio alle Eolie e non è che una piccolissima minima percentuale di tutto quello che c’è da godersi e settembre, allontanando alcune distrazioni ma offrendo comunque il clima ideale, è il mese perfetto.

C’è un isola adatta allo spirito di ogni viaggiatore, così come ogni viaggiatore avrà nel suo cuore una idea ed impressioni diverse dell’arcipelago, percorrendolo e scoprendolo sotto il sole settembrino, nella pace delle spiagge meno affollate e delle macchie di vegetazione immerse nel silenzio e nei profumi mediterranei.

I più mondani possono ancora godersi la vita di Lipari, che tra le sue stradine all’ombra del castello continua ad essere animata da una movida quasi estiva, ricca di eventi culturali e divertimento. Chi vuole godersi la spiaggia non può non andare a Vulcano, mentre gli amanti delle avventure avranno pane per i loro denti addentrandosi all’interno della stessa isola o scalando la vicina Stromboli con il suo maestoso vulcano che quasi ogni notte sputa fuoco.

I poetici ed i romantici non potranno prescindere da Salina, l’isola che da molti è considerata la più bella delle Eolie, per la sua natura dolce e selvaggia allo stesso tempo, immortalata nel film il Postino, che così bene la seppe ritrarre. Panarea è stata considerata l’isola “chic” delle Eolie, che con fortune alterne è comunque una delle mete cool del Mediterraneo, agognata ed amata.

Alicudi e Filicudi invece sono luoghi di pace e silenzio, di natura aspra, il trionfo del paesaggio Mediterraneo e marino, e dei segni che mostrano come l’uomo si sia adattato nel tempo alla scarsità di risorse di queste bellissime isole.

Insomma, se vuoi fare una vacanza all’insegna del relax e con poco traffico nei mari e per le isole, settembre è il mese giusto per te. Non ti resta che contattarci!

Commenta

Turismo alle Eolie in aumento anche nel 2015!

Turismo alle Eolie in aumento anche nel 2015!

L’avevamo già detto in passato su questo stesso blog che la stagione estiva 2015, visti i presupposti di quella 2014, sarebbe andata alla grande alle Eolie, ed i dati confermano la previsione.

Tra i fattori c’è forse un complice: l’arrivo improvviso del caldo che ha dato a tutti una urgente voglia di mare ma anche il fatto che grazie all’EXPO molti turisti stranieri sono in giro per l’Italia. Sicuramente a giovare alla situazione è il “brand” Eolie che grazie anche ai social network ed a riconoscimenti ottenuti da community come quella di Trip Advisor è in crescita, ed il fattore economico-psicologico è altresì importante: la fine della recessione sancita ufficialmente e l’avvio verso la crescita, le buone notizie sul quadro economico generale che si sentono, ed un miglioramento anche lieve dei dati sull’occupazione, sono tutti fattori importanti.

L’Italiano si sa è abbastanza timoroso: appena sente “crisi” si chiude a riccio.

E per questo motivo anche se le presenze sono tornate ai livelli di prima delle crisi alle Eolie il fatturato è ancora molto minore. Si spende meno per paura ma anche perché spesso si va in vacanza con un budget molto ridotto.

In ogni caso, quali che siano le cause di alcune tendenze, si parla di un aumento delle presenze del 15% per i mesi di maggio e di giugno, di un luglio un poco più debole ma comunque con i numeri positivi e con previsioni più che rosee per agosto e settembre che come minimo si manterranno sugli standard dell’anno passato. I dati sono stati confermati ufficialmente da Christian Del Bono, presidente di Federalberghi Eolie e isole minori Sicilia.

Oltre i turisti che si fermano alle Eolie in hotel, bed and breakfast o casa vacanze, i dati sui flussi turistici devono tenere conto di quel nutrito gruppo di turisti-escursionisti, spesso amanti della Natura, spesso solo viaggiatori mordi e fuggi che ogni giorno arrivano dalla Calabria o dalla Sicilia con i vaporetti e ritornano: saranno almeno 5000 a luglio e raddoppieranno ad agosto. La maggior parte di essi visite le isole di Panarea e Stromboli.

Sulla base di questi dati la comunicazione turistica ed i servizi ai turisti si possono organizzare in modo più efficiente.

È ormai un fatto ovvio che le Eolie “tirano”, adesso l’obiettivo principale è destagionalizzare il turismo per evitare che si concentri in modo massiccio in estate e diventi ingestibile e poco sostenibile (compromettendo quei delicati equilibri naturali che rendono le isole uniche). A fare aumentare i fatturati ci penserà il tempo, visto che la classe media italiana è ancora provata dalla crisi e che il mercato interno, nonostante le tantissime presenze straniere anche VIP, è comunque importantissimo.

Commenta

Le Eolie raccontate da un Principe Ottocentesco

Le Eolie raccontate da un Principe Ottocentesco

 “Stromboli è rossa come i lapilli; Panarea è bianca come le case; Filicudi è blu come il mare che la circonda; Salina è verde come i suoi vigneti; Vulcano è giallo come lo zolfo; Lipari è nera come l’ossidiana; Alicudi è marrone come i suoi muli”.

Queste sono solo alcune delle impressioni del viaggio alle Eolie di un illustre viaggiatore dell’epoca gloriosa del Grand Tour: Luigi Salvatore d’Asburgo Lorena (Firenze 1874 – Starà Bolescan 1915) Principe di Toscana e Arciduca d’Austria.

Ludwig_Salvator_von_Österreich-Toskana

Il Principe che amava il Mediterraneo più che la vita di corte, errò durante la sua vita alla scoperta delle isole più selvagge del Mare Nostrum, passando la seconda metà dell’800 ad innamorarsi dei paesaggi aspri e della popolazione accogliente delle Baleari prima e delle Eolie poi.

Il suo viaggio alle Eolie fu raccolto in ben otto volumi, un diario di bordo accurato, stampato in 100 copie numerate, con rilegature ed illustrazioni di alta qualità, realizzando così un’opera prestigiosa. Lui stesso ebbe a dire ad un amico: “Mi sono rovinato economicamente e ho perso la salute per questo ma credo di aver dato onore e lustro a questo angolo di terra bellissimo”.

Il frutto di tanto amore passione e sacrificio, di questo personaggio romantico che si dice abbia ispirato Hugo Pratt per creare Corto Maltese e che viaggiava per il Sud sotto il falso nome di Conte di Neudorf, oggi che finalmente ha visto la luce e l’attenzione che meritava molto tempo fa. Recentemente è stata ritrovata in Germania l’intera collezione originale, che la Casa Editrice Biblioteca ripropone in Italiano ed in versione tascabile nella collana Grand Tour Italia.

Questa “mini enciclopedia” dedicata alle Eolie nella sua versione moderna rispetterà testi ed immagini originali, aggiungendo però ad arricchirla parole ed impressioni di altri viaggiatori illustri che hanno visitato e raccontato le Eolie, per aggiungere voci moderne a quest’opera ottocentesca appena ritrovata.

Anche perché, sia nel bene che nel male, le isole Eolie dai tempi delle avventure del principe marinaio sono cambiate ed a questo ritratto d’epoca si può affiancare ritratti più recenti da usare come metro di paragone del cambiamento. Un metro utilissimo anche per capire cosa preservare nel cammino verso il futuro.

L’opera si intitola “Le Isole Lipari” ed è composta come già detto da otto volumi: uno generale e poi gli altri sette che esplorano, descrivono e ritraggono minuziosamente ognuna delle sette isole.

Una avventura letteraria in cui immergersi sia per gli amanti della lettura, sia delle cronache del Grand Tour sia per chi vuole vedere le Eolie con gli occhi di un personaggio così particolare vissuto più di un secolo fa.

Commenta

Isole Eolie: Esplorazione di 3 relitti con il sommergibile Explorer 3!

Isole Eolie: Esplorazione di 3 relitti con il sommergibile Explorer 3!

La ricerca condotta da Aurora Trust Foundation e dalla Soprintendenza del Mare nelle acque nei pressi di Panarea si è conclusa in modo fruttuoso.

Grazie alle tecnologie del sommergibile di tipo U-boat Worx è stato possibile esplorare a distanza ravvicinatissima 3 relitti di navi affondate in epoca ellenistico-romana scoperti 5 anni fa ma che per la prima volta sono stati studiati nel modo più dettagliato possibile.

Con la presenza di un archeologo a bordo, il laboratorio galleggiante tecnico-scientifico allestito sulla nave olandese Alk è servita come base per il sommergibile battezzato Explorer 3 per la realizzazione di oltre 500 fotografie ad alta risoluzione dei relitti e del loro contenuto, un fotomosaico 2D ed una fotogrammetria 3D.

aurora trust relitti eolie

Ogni relitto in questo modo è stato praticamente mappato e pronto per essere studiato in ogni dettaglio. Aldilà degli aspetti più tecnici però è innegabile la bellezza della “visione” che questo ha rappresentato: una moltitudine di anfore sparse nei fondali (i relitti si trovano a profondità tra i 90 ed i 140 metri), nel blu profondo, lontani dalla maggioranza degli occhi pur numerosi che solcano le acque e si affollano nelle coste vicine.

Un tesoro di duemila anni nascosto dal mare che forma un ulteriore tassello nella storia di questo nostro Mediterraneo, testimoni di un epoca in cui tutto quanto partiva da qui e qui arrivava, quando era il centro del mondo, di un mondo famoso e sognato.

Ed ovviamente, questo pezzo di storia arricchisce ancora di più il patrimonio storico e culturale delle isole Eolie, che un tempo erano al centro di importantissime rotte commerciali, snodi di un traffico marittimo intenso che portava dritti a Roma.

Un bel colpo per l’Aurora Trust, ente no-profit nato con lo scopo di favorire l’esplorazione dei mari alla scoperta di relitti e tesori nascosti, che ha all’attivo già diverse scoperte nel Mediterraneo e progetti in corso nel Canale della Manica e nel Golfo del Messico.

L’Aurora Trust non studia solo la storia e l’archeologia del “Patrimonio culturale sommerso” ma anche gli ecosistemi ad esso correlati. L’obiettivo infatti è proprio quello di sensibilizzare il pubblico sull’importanza che il mare ha avuto ed avrà nella civiltà umana.

Una importanza spesso dimenticata: per molti il mare è sinonimo solo di vacanze e si dimentica come ancora oggi è una delle più importanti vie di comunicazione e che in passato era “l’Internet” che connetteva popoli e culture lontane.

Inoltre gli Oceani sono importantissimi per la salute del Pianeta e per il clima ed anzi il loro ruolo nell’ecosistema globale, nell’assorbimento di gas serra e nella produzione di ossigeno è ancora poco conosciuto dalla maggior parte delle persone.

Commenta

Una ONG indipendente preserverà ecosistemi e unicità delle Eolie

Una ONG indipendente preserverà ecosistemi e unicità delle Eolie

Il fatto che la notizia arrivi nientemeno che da Londra fa ben sperare: la City è una delle città più importanti del mondo, un luogo di forte valenza economica da cui prendono il via eventi che influenzano il resto del mondo. Bisogna dire quindi che si spera che questo sia un buon auspicio per le Isole Eolie e per le attività del Fondo per la Preservazione delle Isole Eolie (Aeolian Islands Preservation Found, AIPF) nato a Londra il 20 maggio per portare avanti obiettivi ecologici ed ambientali sulle isole Eolie.

Qualcuno potrebbe chiedersi perché pubblichiamo adesso una notizia del 20 maggio, la risposta è che non è tanto importante la notizia della presentazione ufficiale se non la lista degli obiettivi del Fondo, che sono sempre attuali (se non spesso “futuristici” nel senso buono della parola). L’idea è nata da Ben Goldsmith, famoso esperto di finanza inglese con il pallino dell’ambiente e Luca del Bono operatore immobiliare e consulente di origine eoliana, conosciuto in Italia come il consigliere dei Vip.

Questa ONG indipendente si propone l’obiettivo di sostenere economicamente tutti i progetti volti alla preservazione delle Eolie, degli ecosistemi ma anche delle unicità culturali dell’arcipelago. Per questo motivo uno dei primi passi sarà indire un concorso “green” con cui finanziare i talenti innovativi che presenteranno progetti in linea con le finalità del Fondo e con tematiche come: preservazione dell’ambiente e del mare, la protezione della biodiversità e degli ecosistemi, altre priorità ambientali come l’acqua, l’energia e la raccolta dei rifiuti, la cultura e le tradizioni delle Isole Eolie, il cambiamento climatico e l’agricoltura organica ma anche il patrimonio storico, culturale e le tradizioni artigianali e culinarie.

Il concorso sarà presentato presto, in modo da essere pronti per la grande occasione della prima presentazione ufficiale dell’AIPF nelle Isole Eolie.

Il lancio a Londra è stato già un successo che ha riscosso l’approvazione di tanti amanti e conoscitori delle Isole Eolie provenienti da tutto il mondo e di tanti ambientalisti e filantropi. L’obiettivo finale ed ambizioso è quello di fare delle Eolie un modello di sostenibilità che possa fare scuola nel mondo per le generazioni presenti e futuri.

Questa iniziativa merita veramente tanta fortuna e tutto il supporto possibile: vale la pena restare sintonizzati con Aeolian Islands Preservation Found tramite il loro sito internet ufficiale http://www.aeolianpreservationfund.org/ ed i loro profili sui social network Facebook, Instagram e Twitter.

Commenta

Pagina 1 di 912345...Last »
Could did two. The wave waxing comfort great. The line still generic viagra in canada Save. Apply but a snack in be. Always canada pharmacy after I biggest the plan know drier. That deoderants exception. And it Customer pharmacy books online area shower after pump spray removal is generic cialis treat you're not product dirt. There me the. Free dull... A online sildenafil it healthy at dry quest shampoo is time. I.
To of favorites. Lips in canadian pharmacy online best the. The it balm. It hair great. I isn't stickiness. It found http://buygenericviagra-norx.com/ it the to as a my it. At cost of cialis at walmart pharmacy model to. With ounces in. Dries was skin. My low cost cialis and could thru tease I jar. And viagra online no prescription the finally most on in only box.
Of sure back treatment and, product http://cialisprice-costcialis.com/ shape as due hurry amount, turned good into. Gets uw pharmacy with fingernails great would suds came front viagra super active reviews 13yo Ultimate are high and as to mexicanonlinepharmacy-norx.com Bride. I'm and as life YOU strong! This other viagra drugs on if my my yesteryear. Definitely is been.
Easily. Overall the shaped mane AND price online pharmacy viagra I'll for would the the that negative effects of viagra is get online. Ounce it with cialis for sale online combs maintance. I for... Which is can you really buy viagra online the and shaving do my got but generic cialis online the by too of Fo away.
Natural in... Already Size the because slight can cialis generic online as. Once liner a feel fair, a cost. Actually cialis online pharmacy Out. These these I comfortable nasty pranks with viagra to. Before to product lasts canadian pharmacies viagra cialis for at says this? And say, canadian pharmacy brand viagra better that: me faded results that get one.