Una ONG indipendente preserverà ecosistemi e unicità delle Eolie

Una ONG indipendente preserverà ecosistemi e unicità delle Eolie

Il fatto che la notizia arrivi nientemeno che da Londra fa ben sperare: la City è una delle città più importanti del mondo, un luogo di forte valenza economica da cui prendono il via eventi che influenzano il resto del mondo. Bisogna dire quindi che si spera che questo sia un buon auspicio per le Isole Eolie e per le attività del Fondo per la Preservazione delle Isole Eolie (Aeolian Islands Preservation Found, AIPF) nato a Londra il 20 maggio per portare avanti obiettivi ecologici ed ambientali sulle isole Eolie.

Qualcuno potrebbe chiedersi perché pubblichiamo adesso una notizia del 20 maggio, la risposta è che non è tanto importante la notizia della presentazione ufficiale se non la lista degli obiettivi del Fondo, che sono sempre attuali (se non spesso “futuristici” nel senso buono della parola). L’idea è nata da Ben Goldsmith, famoso esperto di finanza inglese con il pallino dell’ambiente e Luca del Bono operatore immobiliare e consulente di origine eoliana, conosciuto in Italia come il consigliere dei Vip.

Questa ONG indipendente si propone l’obiettivo di sostenere economicamente tutti i progetti volti alla preservazione delle Eolie, degli ecosistemi ma anche delle unicità culturali dell’arcipelago. Per questo motivo uno dei primi passi sarà indire un concorso “green” con cui finanziare i talenti innovativi che presenteranno progetti in linea con le finalità del Fondo e con tematiche come: preservazione dell’ambiente e del mare, la protezione della biodiversità e degli ecosistemi, altre priorità ambientali come l’acqua, l’energia e la raccolta dei rifiuti, la cultura e le tradizioni delle Isole Eolie, il cambiamento climatico e l’agricoltura organica ma anche il patrimonio storico, culturale e le tradizioni artigianali e culinarie.

Il concorso sarà presentato presto, in modo da essere pronti per la grande occasione della prima presentazione ufficiale dell’AIPF nelle Isole Eolie.

Il lancio a Londra è stato già un successo che ha riscosso l’approvazione di tanti amanti e conoscitori delle Isole Eolie provenienti da tutto il mondo e di tanti ambientalisti e filantropi. L’obiettivo finale ed ambizioso è quello di fare delle Eolie un modello di sostenibilità che possa fare scuola nel mondo per le generazioni presenti e futuri.

Questa iniziativa merita veramente tanta fortuna e tutto il supporto possibile: vale la pena restare sintonizzati con Aeolian Islands Preservation Found tramite il loro sito internet ufficiale http://www.aeolianpreservationfund.org/ ed i loro profili sui social network Facebook, Instagram e Twitter.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *